News

 
Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.

 
Login


:


Lingua del sito:
deutsch english español français italiano português

Centrali a biomasse anche nel Comune di Barga?

news.png

Come cittadini desideriamo manifestare la nostra preoccupazione per l'ipotesi di una centrale a biomasse da realizzarsi a Gallicano, e per le voci di progetti analoghi nel nostro comune.
Crediamo che la valle vada considerata come una unità territoriale, con una vocazione alla eccellenza ambientale, alimentare e turistica. E le scelte di ciascun comune hanno inevitabilmente ripercussioni sulla qualità della vita e sulla salute di tutti. Per questo è importante che la cittadinanza venga informata delle intenzioni delle amministrazioni.

Il 3 ottobre si è tenuto a Barga un incontro con Nadia Simonini e Maurizio Bacchini che si occupano da anni di problematiche ambientali a Gallicano. Si è cercato di comprendere meglio i diversi aspetti del problema.
Tra i punti emersi:

* La nostra valle, anche a causa della sua conformazione geografica, è particolarmente sensibile alle emissioni inquinanti ed è già in una condizione critica per i vari impianti industriali esistenti. Studi recenti confermano una situazione di mortalità anomala e l'aumento dell'incidenza di determinate patologie.

* Il Piano di Indirizzo Energetico Regionale indica le zone metanizzate (come i comuni di Barga e Gallicano) come non adatte per l'installazione di centrali a biomasse. Queste producono emissioni di varia pericolosità, a seconda della modalità di funzionamento e delle dimensioni dell'impianto. Conducono ad un miglioramento della situazione ambientale solo se sostituiscono centrali più inquinanti.

* La possibilità di alimentare centrali di questo tipo con risorse locali ci sembra piuttosto limitata. Occorre evitare lo sfruttamento selvaggio delle nostre foreste che sono una ricchezza del territorio.

* Le centrali a biomasse sono economicamente invitanti per comuni e privati solo a causa degli incentivi attualmente previsti. In mancanza di questi ultimi è elevato il rischio che vengano convertite in inceneritori.

* Emerge chiaramente la necessità di informare e coinvolgere maggiormente tutta la cittadinanza, anche alla luce delle troppe e disparate voci che circolano a diversi livelli sul problema.

* Eventuali progetti, anche solo in fase di studio, dovrebbero essere discussi pubblicamente e analizzati con il contributo di esperti non di parte

Il momento per pensarci è questo



Pubblicato Lunedi 24 Ottobre 2011 - 07:59 (letto 1642 volte)
Comment Commenti? Print Stampa



Le ultime notizie relative a questo argomento

Read A Fornaci di Barga è nato un nuovo movimento per l'ambiente: La Libellula, che il proposito di coinvolgere tutti gli altri movimenti e comitati della Media Valle del Serchio-Garfagnana a tutela della salute dei cittadini e dell'ambiente. (22/10/2017 - 13:48) letto 12 volte
Read A Fornaci di Barga è nato un nuovo movimento per l'ambiente: La Libellula, che il proposito di coinvolgere tutti gli altri movimenti e comitati della Media Valle del Serchio-Garfagnana a tutela della salute dei cittadini e dell'ambiente. (22/10/2017 - 13:47) letto 9 volte
Read Bagni di Lucca: Convegno Nazionale per l'Economia Sostenibile (29/10/2012 - 14:48) letto 1368 volte
Read In memoria del Dott. Michelangiolo Bolognini (25/08/2012 - 13:54) letto 1338 volte
Read Qualcosa si muove a Pescaglia (11/06/2012 - 11:03) letto 1454 volte
Read Centrali a biomasse anche nel Comune di Barga? (24/10/2011 - 07:59) letto 1642 volte
Read Comunicato Stampa: diritto di replica... (16/10/2011 - 17:44) letto 1584 volte
Read Bocciata dal TAR l'autorizzazione per l'impianto a biomasse di Gallicano (23/09/2011 - 11:08) letto 1603 volte
Read Quando non si hanno argomenti da controbattere: si offende l’avversario politico (24/08/2011 - 16:17) letto 1702 volte

Tutte le notizie relative a questo argomento
news.png